Laboratori

lab_frodi

lab_231



lab_erm
lab_262
PDF  | Stampa |  E-mail
Il presente lavoro costituisce un contributo importante per cogliere le interazione tra i possibili assetti della Corporate Governance e la qualità delle informazioni e delle performance dell’impresa. In particolare, si cerca di comprendere quale sia il ruolo che le strutture e i meccanismi del governo d’impresa, e più in particolare il consiglio di amministrazione, possono assumere per consentire agli investitori di guardare alla performance aziendale in maniera neutra, non orientate, cioè ad interessi particolari. 
 
In passato le ricerche svolte su temi prossimi a quello in considerazione hanno avuto, quale prevalente riferimento, o contesti internazionali- in prevalenza il mondo anglosassone- oppure contesti di carattere nazionale legati a tradizioni contabili a carattere localistico. In questa sede si cerca, per la prima volta, di indagare quale sia la relazione tra il consiglio di amministrazione (e le sue caratteristiche) da un lato e la qualità degli utili dall’altra, avendo a riferimento due interessanti aspetti: (i) il panorama italiano; (ii) i principi contabili internazionali. Una combinazione di fattori interessante che permette di ottenere un angolo di lettura unico, visto il contesto di riferimento ed in grado di fornire considerazioni di generale interesse. 
 
I risultati della ricerca consentono, infatti, di cogliere il razionale delle scelte di assetto organizzativo offrendo un interessante momento di riflessione sia al management, sia al regolatore con riferimento alle strutture di governo dell’impresa abili al meglio tutelare gli stakeholder tutti.